Montefeltro
Foto: ITineraris

Il Montefeltro è una sub-regione dell’Alta Valmarecchia, che si estende fra le colline dell´Appennino centrale e il Mare Adriatico, nell’entroterra della Provincia di Rimini, ai confini fra la Provincia di Pesaro e la Toscana. Questo affascinante territorio, ricco di storia e di natura, comprende oggi 20 comuni, tra cui gli splendidi borghi di Pennabilli, San Leo e Sant’Agata Feltria. Il termine Montefeltro deriva dal latino Mons Feretri che alcuni studiosi individuano come derivante da Giove Feretrio, divinità a cui era dedicato un tempio che sorgeva sul masso dell’attuale San Leo. La storia di questi luoghi è quella delle contese fra Malatesta e Montefeltro, delle incursioni dei Medici e della famiglia dei Della Rovere, fino al dominio diretto del governo della Chiesa. La particolare morfologia di questo territorio, disseminato di speroni rocciosi che improvvisamente si stagliano sulle verdi colline feltresche, ha favorito sin dal Medioevo la difesa di interessi particolari proponendo, entro brevi distanze, domini e orientamenti politici fra loro opposti. Non fu mai possibile, infatti, un’unità amministrativa: pur riconoscendosi in un’unica diocesi, le comunità conservarono a lungo forme di autonomia, ne è esempio la Repubblica di San Marino. Non vi è colle o promontorio roccioso, nel Montefeltro, su cui non si elevi una fortificazione o un edificio sacro.